Istituto di formazione politica "Pedro Arrupe"
centro studi sociali
facebookTwitterGoogle+

Fonte foto: www.economyup.it

Info

Conclusa una ricerca sui giovani che non lavorano e non studiano

29 Mar 2017

Un’analisi delle caratteristiche della popolazione Neet in Italia – con particolare attenzione alla Sicilia – per elaborare azioni concrete volte a contrastare un fenomeno che rappresenta un importante ostacolo non soltanto alla realizzazione individuale, ma anche alla generazione di benessere sociale e di sviluppo economico. E’ questo il senso del lavoro di ricerca concluso nei giorni scorsi da Giuseppe Terzo e svoltosi, con la supervisione scientifica di Giuseppe Sorcioni, coordinatore staff Studi e Analisi Statistica di Anpal servizi, all’interno della terza edizione del Programma di ricerca “Idea – Azione”. Il lavoro di ricerca è consultabile presso la nostra Biblioteca.

Scoprite di più sul suo lavoro.

Al via la settima edizione del Programma di ricerca “Idea – Azione”

19 Giu 2020

 

Con il tradizionale incontro di orientamento al modello educativo dell’Istituto Arrupe, ispirato alla tradizione pedagogica dei gesuiti, svoltosi ieri, ha preso ufficialmente avvio la settima edizione del Programma di ricerca “Idea – Azione” finanziato dalla Sylff Association di Tokyo per l’anno accademico 2019 – 2020. Anche quest’anno cinque le borse di studio assegnate, pari a 10.000 dollari ciascuna, ad altrettanti giovani ricercatori selezionati attraverso un bando che premia la qualità del progetto di ricerca e il profilo personale dei candidati. E in considerazione della particolare situazione legata all’emergenza covid, la fondazione giapponese ha deciso di incrementare le borse di studio con un ulteriore finanziamento di 4.500 dollari ciascuna: un segnale di attenzione nei confronti del nostro Istituto e della nostra regione che ci sprona a fare ancora di più e meglio.

I borsisti (Claudia Maria Alaimo, Vincenzo D’Amico, Andrea D’Amore, Francesca Gattello, Eugenio Giorgianni) accompagnati da tutor scientifici (Carlo Cellamare, Ferdinando Fava, Giancarlo Leone, Antonio La Spina, Eugenia Montagnini), e pedagogici (Massimo Massaro, Anna Staropoli) affronteranno, lungo un percorso di un anno, le questioni oggetto delle ricerche da un punto di vista strettamente teorico-scientifico con una particolare attenzione ai meccanismi e agli strumenti operativi in grado di promuovere la loro attuazione pratica. L’augurio per i borsisti è che questo anno possa rappresentare una tappa significativa del proprio cammino formativo e professionale; l’augurio per tutti noi è che queste ricerche possano essere davvero utili per i nostri territori.

Per il profilo dei borsisti e dei tutor qui