Istituto di formazione politica "Pedro Arrupe"
centro studi sociali
facebookTwitterGoogle+

Programma di ricerca “Idea – Azione”: 5 incontri x 5 ricerche. Primo seminario sul Cara di Mineo

08 Giu 2017

Provare a far dialogare la ricerca scientifica con l’azione sociale in un’ottica di trasformazione della realtà: è questo, in estrema sintesi, l’obiettivo del Programma di ricerca “Idea – Azione” promosso dall’Istituto Arrupe e finanziato dalla Tokyo Foundation attraverso il Programma Sylff. E proprio per creare le condizioni affinché le ricerche possano avere un impatto sul territorio non si può prescindere da un momento di comunicazione all’esterno dei risultati e da una condivisione con il territorio oggetto della ricerca, con gli stakeholder e con coloro i quali sono interessati ad approfondire le tematiche affrontate. Nasce così l’idea di organizzare, nei mesi di giugno e luglio 2017, un ciclo di 5 incontri che prendono spunto proprio dalle ricerche finanziate dalla terza edizione di “Idea – Azione” per provare a condividere meccanismi e strumenti operativi per promuovere la loro attuazione pratica. Diversi gli ambiti tematici affrontati dalle ricerche: aree urbane marginali e la cura delle loro diverse vulnerabilità, migrazione, i giovani che non lavorano e non studiano e la questione abitativa.

Gli incontri avranno forme e modalità differenti: visite guidate, incontri con gli addetti ai lavori, confronti con la cittadinanza ma anche feste di quartiere, gruppi di lavoro ristretti. Si inizia il 17 giugno 2017  alle ore 18.00 con il seminario dal titolo “Il Cara di Mineo: quale impatto sul territorio? Una riflessione a partire dai risultati della ricerca” in programma presso il Centro Culturale “Paulu Maura” di Mineo. L’incontro nasce dalla ricerca condotta da Antonella Elisa Castronovo che ha studiato le modalità attraverso le quali la presenza della struttura di accoglienza abbia inciso sugli assetti societari dei comuni del comprensorio calatino, producendo importanti trasformazioni sulle relazioni interpersonali e sulle forme di convivenza tra autoctoni e immigrati. Inoltre, lo studio ha esplorato le ragioni che presiedono al reclutamento lavorativo dei richiedenti asilo inseriti nel circuito dell’accoglienza, le modalità con le quali esso avviene e le implicazioni che esso sta generando sull’equilibrio tra la domanda e l’offerta di lavoro nell’ambito del comparto agricolo locale. Nel corso dell’incontro, dopo la presentazione della ricerca, uno spazio sarà dedicato a un ascolto delle istanze cittadine e, per finire, un momento sarà riservato alla riflessione sulle prospettive e i possibili ambiti di intervento concreto della ricerca. Per la realizzazione dell’incontro si ringrazia, per la collaborazione e l’ospitalità, il Centro Culturale Permanente “Paulu Maura” Mineo.

brochure

locandina

Programma di ricerca “Idea – Azione”: 5 incontri x 5 ricerche. Terzo seminario sui giovani che non studiano e non lavorano

13 Giu 2017

Appuntamento con il terzo seminario del ciclo “5 incontri x 5 ricerche” del Programma di ricerca “Idea – Azione”: dopo il Cara di Mineo, la questione abitativa alla Kalsa, è la volta dei  NEET (Not in Education, Employment or Training): si tratta di un fenomeno divenuto per la Sicilia una vera e propria emergenza sociale che determina degli ingenti costi economici e sociali che limitano le prospettive di sviluppo economico della regione.

Per contrastare tale fenomeno promuovendo l’inserimento dei giovani NEET in percorsi di formazione o lavoro, la Regione Siciliana ha avuto l’opportunità di implementare il programma europeo “Garanzia Giovani” alla luce del suo ruolo di organismo intermedio nell’ambito del Programma Operativo Nazionale “Occupazione Giovani”. A distanza di tre anni dall’avvio dell’iniziativa è tempo di fare bilanci: se dal punto di vista della partecipazione dei giovani si è registrato un ottimo successo, sul versante dell’efficacia dell’iniziativa nel promuovere l’inserimento occupazionale dei giovani i giudizi tendono ad essere orientati in senso negativo. “Garanzia Giovani”, quindi, è stata un successo o un fallimento?

Il convegno “Giovani che non studiano e non lavorano in Sicilia: idee e prospettive per la nuova programmazione Garanzia Giovani” in programma venerdì 23 giugno 2017 presso la sede dell’Istituto Arrupe di via Lehar, 6 Palermo con inizio alle ore 8.30, si propone l’obiettivo di rispondere a tale interrogativo, promuovendo un momento di riflessione e confronto tra tutti gli attori del territorio coinvolti nelle politiche attive del lavoro. L’incontro nasce da una ricerca condotta da Giuseppe Terzo nell’ambito della terza edizione del Programma di ricerca “Idea Azione” promossa dall’Istituto Arrupe e finanziata dalla Tokyo Foundation attraverso il Programma Sylff, che non solo consenta di fare un bilancio complessivo dell’iniziativa, ma faccia anche emergere quegli elementi di riflessione che possano orientare i policy-maker nella progettazione della futura “Garanzia Giovani”.

La partecipazione all’incontro è libera, previo invio della scheda di iscrizione, debitamente compilata, da effettuarsi entro mercoledì 21 giugno 2017. L’evento è stato accreditato dall’Ordine degli assistenti sociali della regione Sicilia con 5 crediti formativi (ID 20685).

brochure

locandina

scheda iscrizione

sintesi workshop

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni