Istituto di formazione politica "Pedro Arrupe"
centro studi sociali
facebookTwitterGoogle+

Foto: Giulia Crisci, la costa sud-est vista dal mare, 2017.

Info

Programma di ricerca “Idea – Azione”: 5 incontri x 5 ricerche 2018. Quarto appuntamento sulla costa sud e il mare di Palermo

02 Lug 2018

La costa sud e il mare di Palermo, distrutti dalla speculazione edilizia iniziata negli anni cinquanta dello scorso secolo, sono al centro del quarto appuntamento di “5 incontri x 5 ricerche”, il ciclo di iniziative volte a condividere con i territori i risultati delle ricerche condotte all’interno del Programma “Idea – Azione”.

La ricerca, condotta da Giulia Crisci e supervisionata scientificamente da Lidia Decandia, docente presso l’Università di Sassari, ha incrociato arte pubblica e urban studies. Al centro vi sono gli effetti visibili e invisibili della mafia su scala urbana e ciò che i cittadini ne percepiscono, con l’interesse verso il ruolo delle pratiche artistiche contemporanee come strumento di ricerca e di community engagment. Il lavoro sul campo è stato svolto partecipando al progetto Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva; quest’ultimo, aperto nel 2014, ha rimesso in discussione la condizione della costa sud a partire dalla relazione tra palermitani e il loro mare, ricostruendo una narrazione collettiva fatta di memorie vive e nuove visioni sulla città.

La sezione del Programma di ricerca, dedicata all’esperienza, si è svolta all’interno di un condominio di tredici piani di fronte all’Ecomuseo, con lo scopo principale di osservare le micropratiche di risignificazione della costa già in atto, interrogando le possibilità di processi di reimmaginazione dal basso. A queste sono state comparate le prospettive spesso calate dall’alto di urbanisti e pubblica amministrazione nel ridisegnare la città e le sue politiche pubbliche. Attivando pratiche culturali e artistiche si è cercato di intessere relazioni con i residenti lungo la costa, per comprendere quali fossero le urgenze e i desideri, nell’intenzione di lasciar emergere le memorie difficili e gli immaginari mafiosi legati a questi territori.

L’incontro, in programma mercoledì 4 luglio 2018 per le ore 16.00, è preceduto da una passeggiata di quartiere con inizio alle 15.30 partendo dal molo di Sant’Erasmo.

Brochure

Locandina

Abstract ricerca

Programma di ricerca “Idea – Azione”

Un importante riconoscimento internazionale

17 Mag 2019

L’Istituto Arrupe e il suo Programma di ricerca “Idea – Azione” entrano ufficialmente all’interno del progetto “trans-making” il cui scopo è il rafforzamento delle capacità di ricerca scientifica, attraverso lo scambio di conoscenze, competenze ed esperienze tra partner accademici e non, dell’Europa e dei paesi terzi.

Si tratta di un importante riconoscimento del lavoro di riflessione e di azione sociale che l’Istituto esprime nei territori, della qualità della ricerca prodotta e dell’autenticità delle relazioni personali con i nostri borsisti. Il progetto, finanziato dal prestigioso Programma dell’Unione Europea “Marie Curie”, mira a favorire i legami tra arte e cultura, economia e democrazia. Grazie a tale opportunità, l’Istituto Arrupe rafforza la sua presenza internazionale, già attiva da diversi anni attraverso il Programma Sylff della Tokyo Foundation, inserendosi all’interno di un network di ricerca e innovazione attive nel campo del rinnovamento sociale, economico e democratico.

E si registrano già i primi effetti di tale coinvolgimento: nello scorso febbraio due nostri borsisti di “Idea – Azione”, Michele Anzalone e Salvatore Palumbo, hanno trascorso un mese presso l’Institute for Global Prosperity dell’University College London (UCL) nel corso del quale hanno condiviso con un gruppo di ricercatori i risultati delle proprie ricerche condotte presso il nostro Istituto.

A gennaio, invece, Katja Simončič, dottoranda presso l’Institute of Criminology dell’Università di Lubiana ha trascorso un analogo periodo a Palermo per una ricerca sul tema denominato “Fast Fashion”. Sempre sul fronte della mobilità internazionale, nel prossimo mese di luglio sono attesi nel nostro Istituto due ricercatori provenienti dall’Università di Valencia.

Un ringraziamento speciale va a Giulia Crisci, borsista della quarta edizione di “Idea – Azione”, per il contatto offerto.

https://trans-making.eu/fr/partner/16656

https://trans-making.eu/

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni