Istituto di formazione politica "Pedro Arrupe"
centro studi sociali
facebookTwitterGoogle+

Avviata la seconda edizione di “5 incontri x 5 ricerche”

30 Mag 2018

La seconda edizione di “5 incontri x 5 ricerche”, che intende condividere con i territori i risultati delle ricerche prodotte all’interno del Programma di ricerca “Idea – Azione”, si è aperta quest’anno il 25 maggio scorso con un incontro sul tema della migrazione a Scicli, in provincia di Ragusa.

L’iniziativa è nata dalla ricerca condotta da Chiara Digrandi, svoltasi tra aprile 2017 e marzo 2018, avente come obiettivo la creazione di uno spazio e un tempo in cui un gruppo di minori migranti non accompagnati, da poco sbarcati in Sicilia, possano raccontarsi attraverso le immagini, considerate un linguaggio “privilegiato” rispetto a quello verbale, per esprimere il proprio sé.

L’incontro si è svolto nel Palazzo Spadaro, con il patrocinio del Comune di Scicli, e ha visto la partecipazione di un pubblico fortemente interessato che ha assistito, tra l’altro, alla proiezione di tre filmati realizzati dalla stessa Chiara e che ha avuto come protagonisti i giovani ospiti di MH – Casa delle Culture.

Con un incontro appena concluso, altri quattro sono in programmazione, tra giugno e luglio, che condivideranno i risultati delle ricerche di altrettanti borsisti: Bruno Buffa, Giulia Crisci, Francesca Lotta  e Giuseppe Rizzuto. Di queste iniziative ne daremo comunicazione attraverso i nostri abituali canali: sito web e i nostri profili social facebook e twitter.

Si ringrazia MH – Casa delle Culture per le foto.

Al via la settima edizione del Programma di ricerca “Idea – Azione”

19 Giu 2020

 

Con il tradizionale incontro di orientamento al modello educativo dell’Istituto Arrupe, ispirato alla tradizione pedagogica dei gesuiti, svoltosi ieri, ha preso ufficialmente avvio la settima edizione del Programma di ricerca “Idea – Azione” finanziato dalla Sylff Association di Tokyo per l’anno accademico 2019 – 2020. Anche quest’anno cinque le borse di studio assegnate, pari a 10.000 dollari ciascuna, ad altrettanti giovani ricercatori selezionati attraverso un bando che premia la qualità del progetto di ricerca e il profilo personale dei candidati. E in considerazione della particolare situazione legata all’emergenza covid, la fondazione giapponese ha deciso di incrementare le borse di studio con un ulteriore finanziamento di 4.500 dollari ciascuna: un segnale di attenzione nei confronti del nostro Istituto e della nostra regione che ci sprona a fare ancora di più e meglio.

I borsisti (Claudia Maria Alaimo, Vincenzo D’Amico, Andrea D’Amore, Francesca Gattello, Eugenio Giorgianni) accompagnati da tutor scientifici (Carlo Cellamare, Ferdinando Fava, Giancarlo Leone, Antonio La Spina, Eugenia Montagnini), e pedagogici (Massimo Massaro, Anna Staropoli) affronteranno, lungo un percorso di un anno, le questioni oggetto delle ricerche da un punto di vista strettamente teorico-scientifico con una particolare attenzione ai meccanismi e agli strumenti operativi in grado di promuovere la loro attuazione pratica. L’augurio per i borsisti è che questo anno possa rappresentare una tappa significativa del proprio cammino formativo e professionale; l’augurio per tutti noi è che queste ricerche possano essere davvero utili per i nostri territori.

Per il profilo dei borsisti e dei tutor qui

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni