Istituto di formazione politica "Pedro Arrupe"
centro studi sociali
facebookTwitterGoogle+

La rivoluzione dei giovani: la cittadinanza globale, creativa e partecipata

27 Mag 2019

Un incontro di riflessione e confronto creativo sui temi della cittadinanza attiva che si terrà il 30 maggio 2019 dalle ore 15.30 alle ore 19.30 presso i locali del teatro della parrocchia Sant’Agnese grazie all’accoglienza e ospitalità dell’Associazione “Insieme per  Danisinni” e  del circo Chapitò Danisinni-Circ’All.

All’interno dell’incontro i giovani presenteranno le loro riflessioni e pratiche di cittadinanza in modo creativo e lanceranno anche un appello al governo nazionale e all’Europa sulla cittadinanza globale: sulla possibilità di essere cittadini del mondo ed autori di nuove modalità di convivenza politica, sostenibile ed interculturale.
Saranno protagonisti di questo momento e prenderanno parola i partecipanti al corso-laboratorio di formazione politica, che è stato promosso dall’Istituto Arrupe all’interno del Progetto “Educare alla cittadinanza e alla salute globale” in collaborazione con Medici con l’Africa-CUAMM  e Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS),  che è stato rivolto a giovani italiani e stranieri (minori stranieri non accompagnati e seconde generazioni) divisi in gruppi-laboratori che, con modalità itinerante, sono stati  attivati in diversi quartieri della città.

Lo scopo dei laboratori di cittadinanza attiva è stato quello di formare una leadership diffusa ed interculturale dei giovani sul territorio attivando la collaborazione con alcune realtà operanti nelle aree e nei quartieri di riferimento del progetto, Albergheria, Zisa-Danisinni, Brancaccio-Conte Federico-Ciaculli, San Filippo Neri (Z.E.N) e Borgo Vecchio.

Sono stati coinvolti dal 23 gennaio 2018, data di inizio del percorso formativo, ad oggi circa un centinaio di giovani ed una rete significativa di centri aggregativi per giovani, associazioni culturali e di volontariato, comunità migranti, comitati di quartiere, parrocchie, comunità per minori stranieri non accompagnati.

Lo staff del progetto è composto da Anna Staropoli, sociologa dell’Istituto Arrupe, responsabile dei laboratori di formazione politica alla cittadinanza attiva e al welfare di comunità, esperta in  pratiche pedagogiche e percorsi di inclusione sociale, componente del gruppo di coordinamento del III Forum nazionale di Etica Civile e referente regionale del Jesuit Social Network per Alleanza contro la povertà in Sicilia; da  Martina Riina, antropologa, e Luisa Tuttolomondo, sociologa, in qualità di tutor pedagogici,  formatrici esperte in processi  partecipativi, in metodologie di ricerca sociale e pedagogiche,  in linguaggi underground e pratiche territoriali di cittadinanza attiva.

Sono stati, inoltre, coinvolti esperti in metodologie di educazione non formale, pratiche artistiche, e creative.

I risultati dell’incontro di Palermo verranno presentati il prossimo 16-17 novembre 2019 a Firenze durante il III Forum di Etica Civile dal titolo “Verso un patto tra generazioni: un presente giusto per tutti” , dove si rifletterà sul rapporto tra generazioni per uno sviluppo sostenibile.
La Rete del Forum di Etica Civile raccoglie un nutrito gruppo di soggetti, impegnati da alcuni anni per una ritessitura culturale e civile del nostro Paese, nel segno della giustizia e della sostenibilità (https://www.forumeticacivile.com/).

L’incontro è gratuito ed aperto a tutti, ad altre scuole, centri aggregativi, associazioni, istituzioni pubbliche e semplici cittadini che ci aiuteranno ad ampliare la discussione sui temi proposti dai giovani.

Brochure

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni