Istituto di formazione politica "Pedro Arrupe"
centro studi sociali
facebookTwitterGoogle+

Inaugurazione dello sportello di mediazione comunitaria a Danisinni

12 Dic 2018

“Abbiamo imparato a sapere ascoltare senza giudicare, stando in silenzio, e a comprendere le emozioni di chi ti sta davanti a volte soffrendo insieme all’altro (…)”*.

“(…) Questo corso di formazione attraverso l’esperienza e la pratica ci ha insegnato tanto, soprattutto su come vivere e gestire i rapporti con gli altri in una comunità (…). Il nostro obiettivo è quello di formarci come mediatori della nostra comunità”*.

Uno sportello di mediazione comunitaria sarà inaugurato il 18 dicembre 2018 alle ore 18.30 nel quartiere palermitano di Danisinni, presso i locali della Parrocchia Santa Agnese V. M. Si tratta di uno spazio pubblico, cogestito da un gruppo di donne del quartiere formate come mediatori comunitari e dai mediatori professionisti dall’Unità Operativa “Mediazioni e Giustizia Riparativa” del Comune di Palermo, insieme agli Enti partner: Istituto Don Calabria, Centro Diaconale “La Noce” Istituto Valdese, Istituto Arrupe e Parrocchia Santa Agnese V. M. – Danisinni.

Lo sportello di mediazione comunitaria è il risultato di un lungo processo di riflessione iniziato nel 2016 (per i dettagli vedi qui), con la proposta di alcuni workshop formativi sull’ipotesi di applicazione del modello umanistico della mediazione in ambito comunitario. A seguito di questa esperienza, dopo una prima fase di ascolto del territorio e dal desiderio di alcune donne del quartiere, è nata la proposta di una sperimentazione della mediazione comunitaria a Danisinni, realizzando un “patto di fiducia” con gli abitanti in un territorio in cui era già in atto un rilevante processo rigenerativo e trasformativo. Da gennaio 2017 a giugno 2018 si è attivato in tal modo un percorso di formazione alla mediazione e alla giustizia riparativa, finalizzato alla costituzione di un gruppo di donne come mediatori territoriali, donne cioè disposte a mettersi in gioco e poter rappresentare una risorsa per “affrontare e tentare di riparare eventuali conflitti sociali e comunitari”. I mediatori di quartiere si porranno nel territorio come “antenne sociali”, facilitatori di dialogo e di processi di coesione comunitaria, promuovendo spazi di consenso e accordo nel riconoscimento e nel rispetto delle differenze.

All’inaugurazione dello sportello intervengono il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, l’assessore alla cittadinanza sociale del Comune di Palermo, Giuseppe Mattina e il parroco di Santa Agnese V. M. – Danisinni, fratel Mauro Billetta. L’incontro è aperto a tutti e si conclude con un momento di musica e di festa.

Info: Anna Staropoli, sociologa dell’Istituto Arrupe e componente del gruppo di mediazione comunitaria: anna.staropoli@istitutoarrupe.it – 3474667141.

* Brani tratti dalla lettera consegnata alle Istituzioni dal gruppo di mediazione di donne del quartiere Danisinni, in occasione  dell’inaugurazione della Biblioteca sociale della Parrocchia.

Invito

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni