Istituto di formazione politica "Pedro Arrupe"
centro studi sociali
facebookTwitterGoogle+

Buona Pasqua dall’Istituto Arrupe

Ci piace rappresentare il significato della Pasqua in questo particolare momento storico con una riflessione di Leonardo Becchetti di qualche anno fa… mai così attuale!

Il significato paradossale laico e religioso della Pasqua coincidono. L’uomo può “risorgere” raggiungere la gioia e la pienezza di vita solo se esce da sé per abbassarsi ed andare incontro a chi soffre. Non c’è molto altro da dire. Uno dei modi laici più belli in cui l’ho sentito dire è quello di John Stuart Mill (uno dei fondatori del pensiero economico) che racconta il paradosso della felicità in questo modo

“Those only are happy (I thought)
who have their minds fixed on some object
other than their own happiness;
on the happiness of others,
on the improvement of mankind,
even on some art or pursuit,
followed not as a means, but as itself an ideal end.
Aiming thus at something else,
they find happiness by the way”.

John Stuart Mill, Political Thinkers, By J.R Halliday, Volume IV, p. 42.

“Sono felici solo le persone che hanno la mente fissa su qualche oggetto diverso dalla propria felicità; sulla felicità degli altri, sul progresso dell’umanità, o su qualche forma di arte o di ricerca, perseguita non come un mezzo, ma come un fine ideale. Mirando a qualcos’altro, finiscono per trovare la felicità” J.S.Mill.

(Leonardo Becchetti – La Repubblica 5 aprile 2015)

 

 

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni