Istituto di formazione politica "Pedro Arrupe"
centro studi sociali
facebookTwitterGoogle+

Al via un percorso che nasce dai fabbisogni formativi dei migranti

27 Lug 2020

Prende il via il percorso di cooperative learning promosso dalla WP4 azione 4.2 del progetto Prisma, rivolto a membri di associazioni o di gruppi informali di migranti.

L’attività nasce dall’ascolto delle esigenze formative evidenziate durante i focus group realizzati nei mesi scorsi attraverso la task 4.1 a cui hanno preso parte realtà formali e informali di migranti.

Si parte giovedì 30 luglio e venerdì 31 luglio 2020, rispettivamente a Palermo (presso la sede dell’Istituto Arrupe di via Franz Lehar, n. 6) e Messina, (presso il Centro polifunzionale “I’m” di via Felice Bisazza, n. 60) con il corso, tenuto da Alessandra Cannizzo, di “Processi di istituzionalizzazione delle associazioni”, che si propone di rafforzare i processi organizzativi e istituzionali di tali organizzazioni, anche alla luce della riforma del Terzo Settore. Si tratta di un fabbisogno formativo avvertito da alcuni migranti che sentono l’esigenza di dotarsi di una serie di strumenti utili a far compiere alle proprie organizzazioni un passo in più nella direzione di una maggiore istituzionalizzazione e di una migliore organizzazione interna.

Il percorso formativo verrà completato da altri 4 corsi, di 2 ore ciascuno, che si svolgeranno a partire dal mese di settembre:

  • Rassegna fonti finanziamento. Focus associazioni migranti
  • Progettazione
  • Comunicazione
  • Fund Raising.

La segreteria organizzativa sarà aperta, per le procedure di iscrizione, sin dalle ore 14.00 a Palermo e dalle 14.30 a Messina. Il corso avrà inizio alle ore 15.00. Le attività si svolgeranno nel rispetto delle norme anti-COVID: è necessario portare con sé la mascherina.

 

La docente

Alessandra Cannizzo è una consulente con un background in relazioni internazionali, politiche pubbliche, studi culturali e migrazioni.
Da anni lavora come project manager, mediatrice, formatrice ed educatrice per la promozione dei diritti umani e del dialogo interculturale attraverso un approccio pedagogico basato sull’educazione non formale e la valorizzazione della diversità e unicità delle persone. Dal 2018 è co-fondatrice e presidentessa dell’Associazione di promozione sociale e centro multiculturale IKENGA a Palermo.

Locandina

Scheda adesione